Terza Tappa 4° Campionato dell’Insubria


Fredda mattinata per la Terza Tappa del 4° Campionato dell’Insubria del 27 gennaio 2013. Questa volta presentiamo 2 atleti in più, entrambi alla loro prima esperienza agonistica: Samuele e Tommaso. Dieci atleti, molte possibilità.

Ci si accorge presto che le categorie dei Bambini e dei Fanciulli sono dimezzate causa influenze stagionali, ma gli avversari più forti ci sono tutti. A differenza delle tappe passate, questa volta sono esposti i tabelloni di gara di ogni categoria e subito possiamo notare che gli atleti che fanno kumite sono praticamente raddoppiati dalla scorsa tappae che anche per i più grandi si iniziano a formare categorie più equiparate, con pochi casi in cui delle cinture di basso grado debbano sfidare delle marroni o nere.

Dopo il consueto riscaldamento (e una pausa di 20 minuti per problemi al nuovo sistema informatico), prende il via la gara. A sinistra il percorso e a destra i due tatami: uno per i kata e uno per i kumite. Anche questa volta la molto gradita presenza dei soli arbitri federali a giudicare i kata.

Passate le categorie più giovani tocca ai nostri Esordienti A: Matteo Canovi e Matteo Negro. Il primo non passa la prima prova contro un ragazzo che andrà in finale (0-3). Perciò viene ripescato e vince la prova per entrare nei primi 5 con un 3-0, ma non riesce ad agguantare il terzo posto (0-3). Finisce con un 5° posto a pari merito su 10 partecipanti. Nel frattempo anche l’altro Matteo si da da fare e un kata dietro l’altro arriva alla finale (3-0 e 3-0). Quest’anno il suo avversario principale è passato di categoria e Matteo, nonostante il dolore al piede, è più sereno e vince per la seconda tappa consecutiva per 3-0. Oro. Primo classificato su 10 partecipanti.

Poi iniziano gli Esordienti B Maschili: Alessandro B. e Samuele, alla sua prima gara del Campionato, sono tra i partecipanti. L’emozione sommata alla febbre non giovano certo alla nostra new entry, che non passa il turno (0-3) e finisce 3° a parimerito su 5. Invece Alessandro oggi è in buona forma e arriva alla finale dopo aver battuto due avversari (2-1 e 0-3). L’ultima prova, però, è a favore dell’altro contendente e chiude al secondo posto su 5 partecipanti, avendo fatto un kata in più. Argento.

Intanto dall’altra parte della palestra Tommy inizia la sua prima esperienza. Coadiuvato da Tony, la nostra cintura gialla affronta molto emozionato prima la prova libera (53 punti) e poi il percorso (49.97 s), dove è stato veloce seppur con una ripetizione per un salto mancato. L’ultima prova è quella del palloncino, che ha affrontato pochissime volte in palestra (58 punti)e la sua posizione finale è 42° su 50.

Sempre esordienti B, ma cinture Verdi-Blu. Ivan vince la prima prova con 3-0 e va in finale. Qui, però, è un po’ giù di tono e commette qualche errore. L’avversario gli ruba l’oro per 0-3. Ivan finisce comunque 2° su 5 partecipanti: Argento.

Gli esordienti B femminili comprendono Maria, che ha dovuto attendere molto prima di poter entrare sul tatami. L’ansia svanisce subito e la nostra atleta vince la prima prova con un 3-0. Determinata, ma contro un’avversaria più forte, strappa solo un punto in finale e si porta a casa un meritato Argento (1-2).

Dopo diverso tempo viene liberato il tatami del kumite e si fa spazio alla categoria Seniores, ovvero quella di Manuel. Che parte subito con Bassai-dai, che gli vale il passaggio del turno per 5-0. Gli avversari sono però 4 e il primo kata lo porta a livello degli altri. Nel successivo incontro con il mitico Ward, realizza un buon Kanku-sho, che lo porta dritto in finale per 5-0. Con due Kata alle spalle in rapida successione è difficile battere il solito avversario, che, come la volta scorsa, di kata alle spalle ne ha uno soltanto. Con un’imperfetto Enpi, si ferma al secondo posto, contro un ben fatto Kanku-sho (1-4). Argento.

Mentre Manuel sta ancora eseguando l’ultimo kata, viene chiamato Jacopo nella categoria Cadetti, che oggi è in gara con soli 2 avversari. Il primo Bassai-dai gli porta una vittoria per 2-1 , mentre nella seconda prova si nota poca potenza nelle tecniche veloci e i giudici premiano la determinazione dell’avversaio (0-3).  Jacopo finisce quindi con un Argento, che oggi poteva essere tranquillamente un Oro.

Ultima ragazza della squadra, quest’anno è nei Cadetti femminili: Luna. La sua categoria non è però delle più felici, in quanto comprende anche delle cinture nere. Che infatti si fanno ben vedere e Luna non riesce a passare la prima prova contro colei che andrà poi a vincere la gara (0-3). Porta a casa un Bronzo a parimerito, su 4 partecipanti.

Nel complesso il Karate Shin Ken porta a casa 138 punti, incrementando la media punti di ciascuna Tappa.

Risultati ufficiali:

Matteo N: 1° su 10 partecipanti.

Alessandro B.: 2° su 5 partecipanti.

Luna: 3° parimerito su 4 partecipanti.

Jacopo: 2° su 3 partecipanti.

Ivan: 2° su 5 partecipanti.

Matteo C: 5° parimerito su 10 partecipanti.

Manuel: 2° su 5 partecipanti.

Maria: 2° su 4 partecipanti.

Samuele: 3° parimerito su 5 partecipanti.

Tommaso: 42° su 50 partecipanti.

Karate Shin Ken: 6° su 20 partecipanti.

Classifica Club: 10° su 25 partecipanti. (Scesi di 1 posizione)

Annunci

Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...